Leader Mobile: progetto anticontraffazione a tutela del Made in Italy

Leader Mobile: progetto anticontraffazione a tutela del Made in Italy

Leader Mobile è in procinto di lanciare il progetto anticontraffazione. Il sistema, finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico col bando Industria 2015, permette di valorizzare e tutelare i prodotti italiani, il cosiddetto Made in Italy. Al consumatore (di ogni parte del mondo) viene proposta l’opportunità di conoscere l’autenticità del prodotto acquistato permettendo allo stesso tempo di conoscere la specificità dell’azienda produttrice, i materiali utilizzati e addirittura di poter lasciare un feedback circa l’esperienza d’acquisto.

Nella giungla delle merci contraffatte l’azienda leader nel digital&mobile marketing sta sperimentando un sistema di autenticazione dei prodotti italiani. Si tratta di un impianto di controllo sull’autenticità del prodotto. Questo sistema anticontraffazione per i prodotti Made in Italy, ha permesso a Leader Mobile di aggiudicarsi un finanziamento nell’ambito del Bando Industria 2015 del Ministero dello Sviluppo Economico.

Il bando in questione si propone di stabilire le linee guida per il riposizionamento strategico e competitivo del sistema industriale italiano nell’ambito dell’economia mondiale. La salvaguardia del Made in Italy è tra gli obiettivi dell’intero sistema. Di qui il progetto anticontraffazione di cui Leader Mobile è partner strategico all’interno del polo centralizzato Polo Italia di cui fanno anche parte l’Università di Pesaro-Urbino, il Parco Tecnologico delle Marche e sei aziende di punta del panorama italiano, che ha conseguentemente a questo lavoro, dato vita al Marchio Unico Nazionale.

Leader Mobile ha iniziato a scrivere la sua storia dieci anni fa con un sms che oggi diventa il fulcro di questo sistema anticontraffazione che in questi ultimi mesi comincia a prendere forma. I passaggi sono semplici. Le aziende che ne avranno i requisiti potranno fare richiesta di adesione al Polo Centralizzato Promozione Italia. La creazione di un Marchio Unico Italiano, che racchiuderà le principali aziende del settore fashion ed alimentare italiano, può quindi diventare una strategia vincente per il nostro Paese.

Cosa cambierà per il consumatore? Molto. Infatti potrà conoscere il tempo reale se il prodotto acquistato è italiano. Un codice a garanzia di qualità, quella qualità di cui solo le merci prodotte nel nostro paese sono garanzia. Anche e soprattutto all’estero. Per la bilancia commerciale del nostro Paese infatti i prodotti a marchio Made in Italy sono l’anello trainante delle esportazioni italiane nel mercato europeo e mondiale. Conscio di ciò il Governo ha approvato un decreto legge in cui ha marcato proprio l’importanza e l’originalità dei prodotti realizzati in Italia. Il “Brand” Italia per molti consumatori è una promessa. Di qui l’inasprimento della lotta alla contraffazione e di qui anche il sistema anticontraffazione di Leader Mobile.