Pubblicità su sms: la strada è tracciata

Pubblicità su sms: la strada è tracciata

Pubblicità con gli sms: perché il Mobile è diventato un veicolo pubblicitario così interessante? Quali sono le peculiarità che lo rendono così interessante nel panorama dei media? Sono questi gli interrogativi a cui tenta di rispondere il Master 24 in Marketing e Comunicazione Digitale del Sole 24 Ore Formazione ed Eventi. Un Master guidato in auto formazione per comprendere la rivoluzione digitale e conoscere i nuovi strumenti interattivi, i modelli e le nuove frontiere del marketing e della comunicazione. I dati che emergono rappresentano un futuro, ormai prossimo, in cui sarà il Mobile Marketing a fare da padrona. I dati riportati dall’Osservatorio sul Mobile Marketing del Politecnico di Milano confermano ciò: si prevede che nel 2012 il mercato della pubblicità sul cellulare segnerà +50% e il dato raddoppierà segnando +100% sino al 2013. Questo trend positivo è giustificabile per diversi fattori, così come spiegato nello scritto del Master 24: “Punto focale per molti mass media è la penetrazione sul mercato – scrivono- e nel caso del mobile siamo al 110%. Il mobile inoltre è ‘in the go’ e cioè svincolato da un orario di fruizione. E’ istantaneo, la comunicazione è diretta ed è il media più prossimo all’acquisto. Pianificare advertising sul mobile offre vantaggi ben precisi: in primo luogo si passa dal pianificare un target, alla possibilità di contattare un profilo socio-demografico ben preciso perché dietro a ogni sim esiste un’anagrafica ben segmentata. Non solo. La possibilità è anche quella di raggiungere gli utenti in base alla loro posizione sul territorio, agli interessi dichiarati, in base al dispositivo usato (sia esso basic phone, smartphnoe o tablet) così come in base al sistema operativo”.